“Lo sterco del diavolo”, parafrasando J. Le Goff, diventa importante solo a partire dal XIII secolo, con lo sviluppo dei commerci. Inteso come mezzo essenziale di scambio contro le merci ed è rimasto tale fino ad oggi, contribuendo in modo essenziale alla crescita ed al progresso. Il nome Bad Money, viene dalla canzone “Money” dei Pink Floyd (dall’album “The dark side of the moon”), è un ironica critica all’eccessivo attaccamento al denaro.

Nei post toccheremo interessi diffusi di tutti, miei e vostri rischiando anche che qualcuno ci additi. Ma il tutto elaborando una critica costruttiva, basandoci su un principio cardine, “la libertà di espressione” di questo blog. L’idea di fondo è quella di condividere con tutti Voi le strade per il futuro, si spera contribuendo con impegno alla costruzione di un avvenire migliore. La mission è quella della partecipazione, la vittoria la lasceremo ad altri.

Non vi è un orientamento politico su ciò che scriviamo, cerchiamo di guardare alle problematiche di destra come di sinistra con occhio critico, ma non smetteremo mai di sostenere il libero mercato e la globalizzazione.

Penso a quante e quali difficoltà dovette affrontare Magellano nel 1520 quando tentò la circumnavigazione del mondo (lui venne ucciso sulle coste cinesi, ma la Victoria sbarcò il 26 settembre del 1522 sulle coste spagnole). Ecco, vorrei che ognuno di noi avesse lo stesso spirito del condottiero, un obiettivo ambizioso con lo sguardo al futuro, ma senza sottovalutare i rischi impliciti.

Per quanto mi riguarda mi appassionano l’economia e la finanza, sicuro che nella prossima vita farò di tutto per diventare economista, ma si sa, “nel lungo periodo siamo tutti morti”.

Ringrazio e dedico questo Blog alla mia famiglia.


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *